Tasse!?

Il commercialista ieri mi ha fatto i conti e alla fine il 50% circa del mio lavoro va in tasse (senza contare IVA, ticket eccetera eccetera.) Qual’è il collegamento fra questo e i circa 4700 medici che sono stati denunciati per corruzione, notizia clamorosa di questi giorni?
Quattromilasettecento, non 12, 46, 170, 1104, 2700…

4700 !!!

Bene, il collegamento è che io sono stato rapinato dallo Stato. Io e tutti quelli che pagano le tasse. Ora è ancora tutto a livello di denuncia, ma vogliamo dire che non tutti ma sicuramente qualcuno ha rubato, fregato, corrotto? Pensiamo adesso che è solo una categoria ad essere stata coinvolta in questo fattaccio… pensiamo ora a tutte le categorie del pubblico impiego: qualcuno anche li sicuramente ruba, frega, corrompe, così come succede nel privato. Però, a differenza del privato, che io scelgo per farmi eventualmente fregare comprando i suoi servizi e i suoi prodotti, lo Stato mi impone la fregatura e io (e tutti) non abbiamo possibilità di scelta, pena multe, denuncie, processi e, diononvoglia, galera. Una prepotenza legalizzata, un sopruso bello e buono.
E io (e noi) passiamo almeno il 50% del nostro tempo a lavorare per lo Stato.

Bello no?