Viva Luzi!

Grazie perchè, anche se non ti conosco come poeta, sei un uomo che ha ancora il senso profondo della realtà, a differenza dei cortigiani e dei deboli “oppositori” di questo regime. Ti sei offerto con tranquillità alla gogna mediatica e il tuo esempio mi fa pensare che non tutto è ancora perduto, anche se la speranza comincia a sfumare.